1 settembre 2015

Back to School #Mabel's Labels


L'estate quest'anno è stata così intensa che mi ritrovo a settembre senza quasi essermene resa conto. Qui in America, è già tempo di rientro a scuola. Evviva - ho subito pensato - ora si che iniziano per me le vacanze!
Macchè, il sistema scolastico americano e dello stato in cui viviamo, non ha nulla a che vedere con quello europeo e così per ora la pulce, a giorni 5enne, sarà impegnata a scuola solo (!!!!) tre ore al giorno. Ovvero "Barbara c'è la puoi fare a non impazzire", sarà il mio mantra per i prossimi mesi. E vai di incontri mattutini con le altre mamme internazionali, dove il tè si abbina agli involtini primavera, nuotate in piscina agli orari più strani e giri al parco by night. Per chi mi segue su Facebook sa di cosa sto parlando, foto di eventi e tante facce strane in preda al divertimento. Se proprio ho scelto di trascorrere un anno sabbatico lontano dalla mia quotidianità, allora viviamolo al cento per cento.

Quello che inizialmente un pò ci preoccupava era la lingua per la pulce. Lei parla, fin troppo per le mie orecchie e i miei neuroni, e superato l'impatto del non mi capiscono ora ci chiede conferma di alcune frasi. Le sue migliori amiche sono olandesi e francesi e, un pò alla volta, l'italiano lascia il posto all'americano, mica all'inglese. La cosa sorprendente è che i bambini imparano le nuove parole subito con l'accento giusto, che invidia!
Davvero divertente poi, è stato l'incontro con le maestre della sua classe, che molto diligentemente hanno fatto il giro delle abitazioni dei propri studenti per spiegare le regole della scuola (qui ce se sono molte, anzi a volte troppe!), introdurre il programma, conoscere i genitori e persino segnalare gli orari e il luogo dei passaggi dello scuolabus. 

A volte tutto ciò mi sembra troppo perfetto, perchè lontano anni luce dalla nostra piccola e cara Europa. 

Un ottimo icebreaker le mini apple pie che ho preparato per l'incontro, sono stra piaciute alle maestre e ho ricevuto cosi' tanti complimenti, che a volte dici ma davvero a me!. La pulce alla fine le ha salutate dicendo - See you next time! - la felicità delle maestre per la loro piccola alunna si è unita alla mia e con il pensiero ho ringraziato Topolino che con le sue avventure è davvero un valido babysitter.
Qui la piccola è per tutti Bia(triss), mica Beatrice nome tanto regale quanto sconosciuto e così ho deciso di fare incetta di etichette autoadesive. Quelle che ci sono subito piaciute, e che abbiamo immediatamente acquistato, sono state quelle di Mabel's LabelsUn brand molto conosciuto negli States e proprio le altre mamme me le hanno consigliate. Abbiamo subito notato la stragrande possibilità di scegliere tra svariate etichette che, oltre ad essere belle sono anche pratiche, vanno in lavatrice e in lavastoviglie senza il pericolo di rovinarsi. Basta, infatti, solo staccarle e appiccicarle dove si desidera per rendere unici i propri oggetti. Il colore e i motivi, li ho fatti scegliere alla piccola, e insieme  abbiamo personalizzato il suo corredino scolastico. Dallo zaino, alle scarpe, alla borraccia, alla scatola dei biscotti e dei colori. 

In queste foto c'è anche uno scorcio della nostra casa americana, cosa ve ne pare? E' proprio quella classica, con camere enormi, ampie finestre e moquette al piano superiore!





If you are looking for more durable custom sticky labels, take a look at Mabel's Labels.   Multipurpose adhesive name tags which are UV resistant, dishwasher and microwave safe. Simple to apply – just peel and stick! 
Whether you need to label bottles and sippy cups, toys, school supplies, sports gear or even electronics at Mabel's Labels you have a name label for your needs. 
  





________
Testo e foto: B.Bovio per Mabel's Labels